VACCINI SUBITO

L’appello porta la firma delle associazioni datoriali di settore Fidaldo (Nuova Collaborazione,  Assindatcolf,  Adlc,  Adld) e Domina, dei sindacati dì categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Federcolf ed è contenuto in un «avviso comune» rivolto al governo e ai ministri Speranza, Catalfo, Lamorgese, Gualtieri, Bonetti  e al direttore dell’Ufficio Ilo (Organizzazione internazionale per il lavoro).

«avviso comune»

Le Parti sociali, preso atto del Piano per la vaccinazione anti Covid elaborato dal Governo, sollecitano l’esplicito inserimento dei lavoratori domestici addetti alla cura domiciliare di anziani, bambini e persone fragili nella prima categoria dei soggetti cui sarà somministrato il vaccino, al pari degli operatori socio-sanitari.

Badanti e baby sitter, che prestano lavoro di cura domiciliare, per tipologia di mansioni e per fattori di rischio devono essere equiparate, come si desume dagli stessi indirizzi della Oms, agli operatori socio-sanitari che espletano la loro attività in ambito extradomiciliare.

Si tratta, infatti, di lavoratori che ogni giorno operano a strettissimo contatto con le persone più vulnerabili, senza possibilità di effettivo distanziamento e quindi ad alto rischio di contagio.

 

 

 

[contact-form-7 404 "Not Found"]